Lo shock del Covid-19 e i consumi Non Food

Il 2020 sarà certamente ricordato per le conseguenze di uno degli shock economici più gravi per l’economia mondiale. La discontinuità nei comportamenti delle famiglie e delle imprese determinata dai provvedimenti di lockdown conseguenti alla diffusione dell’epidemia è stata repentina, e ha provocato in pochi giorni il collasso dell’attività economica. 

Tale shock ha investito contemporaneamente molti paesi a breve distanza di tempo, seguendo la diffusione del contagio. Inizialmente è stata colpita la Cina, e poi i paesi occidentali, a partire dall’Italia e estendendosi poi agli altri paesi europei. Gli Stati Uniti hanno seguito con qualche giorno di ritardo l’Europa. 

Gli effetti sui consumi Non Food sono stati sicuramente importanti, anche nei mesi di giugno e luglio, e per questo abbiamo aggiornato a settembre lo studio di scenario macro-micro economico sostituendolo alle prime considerazioni fatte a luglio nel capitolo dedicato agli impatti del Covid-19 sul mondo Non Food.

Vogliamo quindi condividere con voi alcune considerazioni riguardo: 

  • I consumi delle famiglie nelle settimane del lockdown con i dati consolidati di giugno e luglio.
  • I trend da maggio: la confidence delle famiglie.
  • L’impatto dello shock Covid-19 sul consumatore Non Food: un’indagine su mille consumatori.
  • Una stima dell’impatto Covid-19 sui canali di vendita del Non Food per il 2020.

 

Scarica estratto

 

Per maggiori informazioni contattastudiericerche@gs1it.org

Acquista l'Osservatorio Non Food 2020!